Iscriviti alla newsletter

Dopo 137 giorni la terapia intensiva di Bergamo è Covid free. Il lungo applauso di medici ed infermieri

Maria Luisa Astadi
Maria Luisa Asta
Pubblicato il: 08/07/2020 vai ai commenti

AttualitàCoronavirus

Un minuto di silenzio per le vittime ed un lungo applauso annunciano che la Terapia Intensiva del Papa Giovanni XXIII di Bergamo è Covid Free dopo ben 137 giorni di calvario da quella domenica 23 febbraio.

Bergamo, città simbolo di questa epidemia, che ancora non abbiamo lasciato alle spalle. Una comunità quella bergamasca, dilaniata dal Covid, martoriata, che ha perso un’intera generazione di anziani, quella che l’Italia l’hanno costruita, torna a riprendere fiato.

Non c’è più nessun ricoverato in terapia intensiva, restano ricoverati alcuni pazienti colpiti dal virus, ma ormai negativizzati, fa sapere l’ASST, che plaude ad un traguardo raggiunto grazie ai 400 operatori, tra medici, infermieri, oss e personale delle pulizie che hanno lavorato con impegno ed abnegazione.

Un applauso liberatorio, per una giornata tanto aspettata, per un incubo che sembra essere ormai alle spalle ed ancora minuti di silenzio per le vittime: tutti a Bergamo hanno perso qualcuno.

Nella memoria collettiva, rimarrà indelebile, il ricordo dei camion militari che portavano via i cadaveri da Bergamo.

Oggi la città festeggia la vittoria contro il male invisibile e temibile, che ancora non possiamo ritenere sconfitto.

 

Da il Secolo d’Italia

© RIPRODUZIONE RISERVATA