Iscriviti alla newsletter

Banale lite in pronto soccorso. Ex infermiere estrae occhi a mani nude ad uomo.

Maria Luisa Astadi
Maria Luisa Asta
Pubblicato il: 18/10/2020 vai ai commenti

AttualitàCronache sanitarie

Una banale discussione tra due uomini, di cui uno un ex infermiere, seduti nella sala di aspetto di un ps, è finita in tragedia.

Un ex infermiere, infastidito per una battuta di troppo, avrebbe accecato il suo interlocutore, cavandogli gli occhi, estraendogli l’occhio sinistro e fatto esplodere il bulbo oculare dell’occhio destro.

La vicenda

Ospedale Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli: due uomini sono in attesa sala d’aspetto, nella zona filtro anti Covid, che vengano chiamati per una visita, quando un banale alterco tra l’ex-infermiere ed il suo interlocutore è degenerato in tragedia.

Secondo quanto ricostruito dai militari dell’Arma che indagano per chiarire la dinamica, l’ex infermiere, incensurato , ha chiesto all’uomo, un 41enne, una sigaretta.

Dopo averla ottenuta, è tornato dalla stessa persona, questa volta per avere l’accendino.  

Ma la risposta dell’altro è stata meno accomodante.

“Ma che vuoi ancora, non hai mai niente, vuoi anche il polmone”, la battuta di spirito che ha infastidito l’ex infermiere, che con due dita, davanti a medici e pazienti,  ha estratto l’occhio sinistro e ha fatto esplodere il bulbo oculare destro del suo interlocutore. Ora è in carcere per lesioni aggravate. La sua vittima è ricoverata in prognosi riservata, ma non in pericolo di vita; l’occhio destro è perso, e le condizioni di quello sinistro sono ancora sotto valutazione dei medici.

 

 fonte: L'agone

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA