Iscriviti alla newsletter

Contratto. Infermieri/ostetriche ed OSS. Dalla B al Ds6 la cifra esatta degli arretrati in arrivo

Maria Luisa Astadi
Maria Luisa Asta
Pubblicato il: 11/09/2022 vai ai commenti

Contratto Nazionale

Alla fine dello scorso mese, Antonio Naddeo, presidente ARAN, ha comunicato, attraverso le pagine del suo blog, l’arrivo della firma definitiva al contratto, per fine settembre.

L’accordo economico riconosce, a decorrere dall’1/1/2021, un incremento medio a regime degli stipendi tabellari di 91 euro medi per 13 mesi ed una rivalutazione dei Fondi destinati alla contrattazione integrativa di 12 euro mese per 13 mensilità. Considerando anche le nuove indennità, l’accordo raggiunto consentirà di riconoscere incrementi medi, calcolati su tutto il personale del comparto, di circa 175 euro medi mese, corrispondenti ad una percentuale di rivalutazione del 7,22%.

Gli arretrati previsti vanno da 2.268,41 euro a 3.135,49 euro, per tutto il personale secondo della posizione economica di appartenenza; per il personale infermieristico (l’indennità infermieristica) da 3.775,45 euro a 4.736,87 euro; per il personale sanitario non infermieristico (indennità tutela malato) da 3.175,75 euro a 4.039,69 euro.

Di seguito la tabella dettagliata in relazione al Livello economico.